Come partecipare a una regata per un velista principiante e cosa devi sapere
Denis Korablev
  • 08.11.2021
  • 15
  • 0

Come partecipare a una regata per un velista principiante e cosa devi sapere

Spesso i velisti alle prime armi guardano con invidia agli atleti esperti che prendono parte alle regate, e non considerano nemmeno la possibilità di una propria partecipazione a tali eventi. Non c'è niente da fare per un principiante lì, perché c'è così tanto da sapere e da poter fare! Sì, per partecipare alle regate a livello professionale, ci vogliono non solo serie capacità e ottima preparazione, ma anche molti soldi. Ma le regate amatoriali sono alla portata di tutti. I dilettanti di solito mettono alla prova la loro forza nelle regate locali, dove le distanze sono brevi e non è richiesta una seria preparazione. Alcuni in seguito passano a una nuova tappa e prendono parte alla regata internazionale amatoriale. Quindi tutto è reale, tutto è nelle tue mani!

In cosa differisce una regata amatoriale da una professionale?

La preparazione per una regata professionale inizia molto prima della partenza: viene migliorata la forma fisica, il percorso viene elaborato nel modo più dettagliato, viene studiata la situazione climatica, viene selezionata l'attrezzatura, viene messa la condizione tecnica dello yacht in allerta, ecc. Le regate con la partecipazione di professionisti durano diversi giorni, poiché sono progettate per una distanza estesa. Più di una volta dovrai fare la guardia di notte, il che è molto difficile per la prima volta, non lo consigliamo.

Le gare amatoriali si svolgono in una modalità più libera. I rivali sono più o meno allo stesso livello, puoi fare nuove conoscenze e ottenere impressioni indimenticabili. Ci sono casi in cui i velisti alle prime armi erano così affascinati dalle regate veliche che dopo si sono formati e, dopo aver ricevuto la qualifica di un vero capitano, viaggiano a vela da soli!

Le regate amatoriali più popolari si svolgono in Turchia (Gochek Race Week e Marmaris Rase Week), così come in Croazia (Bavaria Cup e Hance Cup). Si svolgono nel clima confortevole dell'Adriatico e del Mediterraneo, inoltre, c'è un ricco programma sulla riva; un ottimo inizio per i neofiti!

Cosa deve sapere un velista principiante per partecipare a una regata?

E' necessario informarsi sulla durata della regata velica. Regate Standard Amateur - la settimana charter consiste in:

  • check-in;
  • allenamenti (da venerdì a domenica);
  • giorni di gara (lunedì - giovedì);
  • controlli yacht (venerdì);
  • partenza (sabato, domenica).

Le regate amatoriali si svolgono spesso su quelle noleggiate da noleggi di yacht. Molto dipende dalle condizioni meteorologiche, capita che gli organizzatori tengano diverse gare brevi al giorno e una o due gare di lunga distanza, che sono limitate al passaggio della giornata.

Non tutti vogliono andare per un'intera settimana, è spaventoso e l'esperienza non è sufficiente, non voglio sembrare goffo. C'è anche un'opzione intermedia. Gli yacht club operano in quasi tutte le città dove c'è qualche specchio d'acqua nelle vicinanze (fiume, lago). Sono coinvolti nell'organizzazione di regate locali, che durano letteralmente poche ore. Di solito sono ammesse a partecipare piccole imbarcazioni con una squadra da tre a cinque persone.

Su una piccola barca, devi agire rapidamente, devi imparare in movimento; in quattro ore di gara, puoi ottenere un'esperienza enorme, che nella modalità a piedi non può essere padroneggiata nemmeno in un mese. In primo luogo, senza spiegazioni, è chiaro quanto sia necessario ogni membro dell'equipaggio. In secondo luogo, è possibile invitare uno skipper esperto e, sotto la sua guida, esercitare determinate abilità e acquisire conoscenze. In terzo luogo, la partecipazione a una regata di un giorno sarà poco costosa rispetto a una regata in mare di una settimana. La cosa più importante è che ora saprai per certo la risposta alla domanda: "Ho bisogno di questo?"

I vestiti devono essere comodi, quindi devi pensare al tuo guardaroba in anticipo. Durante la gara, abbigliamento e giubbotti di salvataggio non devono ostacolare i movimenti. In acqua, il tempo cambia rapidamente, quindi prepara diversi set: in caso di forte vento, pioggia, caldo torrido. Ricorda, devi essere a tuo agio con qualsiasi tempo!

Ripeti ancora le precauzioni di sicurezza, ascolta attentamente le istruzioni (non si tratta di una semplice formalità). I corridori saranno avvertiti di qualsiasi pericolo che potrebbe verificarsi. Ricorda tutto nel modo più dettagliato possibile e seguilo rigorosamente, non ci sono sciocchezze qui!

Se la regata dura più di un giorno, c'è una routine di regata da seguire. Al mattino, verso le 8, gli yacht escono in mare e si dirigono al punto di partenza. Non dimenticare di rifornire la tua scorta di acqua potabile e se il caldo e la calma prevedono, è meglio prendere l'acqua in eccesso. Le barche stanno solcando, aspettando la nave arbitro. Non stupitevi se l'attesa per la partenza si trascinerà all'infinito (magari anche per diverse ore); dipende in gran parte dal giudice.

Quando appare un vento adatto, iniziano. La gara è iniziata, il che significa che il lavoro attivo richiederà 3-5 ore. Dopo l'arrivo, viene dato tempo per riposare e il programma costiero inizierà la sera, quindi non ti annoierai. Di solito la sera c'è una sferzata di energia, voglio chiacchierare con gli amici, condividere le mie impressioni. Ma ricordati di alzarti presto domani!


Posso partecipare alla regata se la mia squadra è assente?

Prendi familiarità con le informazioni, fai domande e potresti essere invitato all'equipaggio, che semplicemente non ha una persona per partecipare alla competizione. Non esitare, a volte il capitano recluta deliberatamente i nuovi arrivati nella squadra, oppure potrebbe risultare che metà dell'equipaggio sono persone inesperte; la regata è amatoriale.

Quando entri in un equipaggio sconosciuto, non essere imbarazzato e dici subito cosa vorresti fare (guardare, stare al timone, controllare le vele, ecc.). Puoi francamente ammettere che non sai ancora fare nulla e chiedere al capitano di darti un ruolo nella squadra.

Una volta che ti è stato assegnato un ruolo, capisci e ricorda tutto quello che devi fare, prova a mettere in pratica le abilità necessarie all'automatismo. Quando non sei molto fiducioso in qualche azione, informa il capitano, allora sarà in grado di tener conto di questo momento in gara. Se sospetti di non essere abbastanza forte per completare l'attività, assicurati di chiedere aiuto a qualcuno. Nel caso in cui fai tutto come dovrebbe essere e il capitano dà il comando opposto, non esitare, segui immediatamente l'ordine del capitano, poiché la situazione in mare cambierà.

Regata significa lavoro di squadra. Ogni marinaio al suo posto svolge il suo compito, essendo responsabile del risultato finale. La mancanza di un uomo porta alla sconfitta dell'intera squadra. Puoi contare sull'aiuto del concorrente dal prossimo post, ma tieni presente che ti aiuterà solo dopo aver svolto il suo lavoro. Anche tu puoi aiutare gli altri se tutto va bene per il tuo posto.

È impossibile prevedere tutte le situazioni in mare, in caso di dubbio, chiedi al capitano, perché è lui il responsabile di tutto ciò che accade sullo yacht. È meglio chiedere due volte la stessa cosa, piuttosto che non chiedere affatto e poi fare qualcosa di sbagliato. Tutti i comandi dovrebbero essere eseguiti rapidamente, come dice il proverbio "con la velocità del marinaio più lento". Non preoccuparti se per inesperienza rallenti leggermente, sicuramente ti aspetteranno.

Raramente, ma capita che un principiante non sviluppi una relazione con qualcuno dell'equipaggio. Se le contraddizioni sono insolubili, non portare a un conflitto, parla con il capitano. È abbastanza probabile che troverà una soluzione: cambierà il suo posto, si trasferirà in un'altra cabina e la vita diventerà più facile. Ma prima prova a te stesso: cerca di trovare argomenti comuni di conversazione, mantieni la calma. La squadra deve essere un unico organismo, è necessario imparare a interagire con le persone intorno, anche se appartengono a un circolo completamente diverso. Il tuo compito principale: goderti il processo di corsa!

Cosa dire ai tuoi amici?

Naturalmente, per condividere impressioni vivide. Forse anche gli amici saranno interessati alla vela e presto avrai la tua squadra. Certo, è meglio uscire nel mare azzurro con persone fidate, perché i velisti sono amici allegri e responsabili per la vita.

Prima di fare domanda per partecipare a una regata amatoriale, informarsi il più possibile sul tempo nella regione. Per le avventure in mare, non dovresti andare alle Isole Canarie e "buttare" la tua squadra nelle onde dell'Oceano Atlantico. Invece di un'avventura, ottieni numerose prove, dopo le quali alcuni non vorranno nemmeno ricordare le vele. Perché le persone partecipano alla regata? Per divertirsi, e non superare stress e chinetosi.

Gli esperti 2yachts consigliano di scegliere un percorso più semplice e comodo con cui iniziare. Durante il periodo di navigazione di massa (maggio - ottobre) è molto buono nel Mediterraneo.

Ricorda ai tuoi amici che la regata non riguarda solo le competizioni, c'è abbastanza tempo per l'intrattenimento. Il programma a terra include: feste, escursioni, surf, ciclismo, relax sulla spiaggia, visite turistiche, gare, ottimo cibo, nuove conoscenze, solo per citarne alcuni. I coordinatori di regata sviluppano in dettaglio il programma di ricreazione in spiaggia, nonché l'organizzazione delle gare.

Solo a prima vista, le gare di vela sembrano incomprensibili e difficili. Le regate sono aperte a principianti e dilettanti esperti, non è solo un duro lavoro, è una spedizione indimenticabile, la ricerca di persone che la pensano allo stesso modo, lo sviluppo di orizzonti. Forse, dopo aver partecipato alla regata, ripensa alla tua vita. Ora sai che la vela può creare dipendenza!

Discussione

Per aggiungere un commento, per favore, accedi