Doveri di un guardiano
Denis Korablev
  • 21.10.2021
  • 15
  • 0

Doveri di un guardiano

Il compito principale del capitano è garantire la sicurezza di qualsiasi nave. Quando si pianifica un viaggio con transizioni lunghe e notturne, è necessario elaborare un programma di guardia. Una chiara organizzazione degli orologi è l'elemento più importante della sicurezza. Sugli yacht, sia personali che forniti in noleggio yacht, vengono assegnati prevalentemente turni di quattro ore, consentendo un tempo sufficiente per il riposo, il che riduce il stanchezza fisica e psicologica dell'equipaggio.

Le istruzioni scritte dovrebbero essere sviluppate e condivise con i membri del team che prendono il controllo. Il guardiano deve conoscere chiaramente i suoi doveri e adempierli rigorosamente.

L'ufficiale di servizio è obbligato:

  1. Sii attento (non chiudere gli occhi). Guarda a 360 gradi ogni 5 minuti per non perdere di vista un malfunzionamento sullo yacht o per notare in tempo una nave in avvicinamento all'orizzonte.
  2. Per governare come indicato dal capitano (verbale o registrato nel giornale di bordo).
  3. Osserva il cambiamento della velocità del vento. Quando la velocità del vento apparente aumenta a 20 nodi, informare immediatamente il comandante. Quindi informare il comandante della variazione della velocità del vento ogni 5 nodi (25, 30, 35, ecc.).
  4. Su una barca a vela, monitorare regolarmente l'impostazione delle vele, correggerla se necessario. Nel logbook annotare le modifiche alle regolazioni della vela, indicandone i motivi.
  5. Mantenere la velocità del motore ad un certo livello secondo le istruzioni del comandante. È consentito superare il regime di crociera del motore solo come ultima risorsa.
  6. In alto mare, una volta ogni 3 ore e ogni ora vicino alla costa, scrivi nel diario di bordo:
    • corso yacht;
    • velocità della nave;
    • velocità del motore;
    • pressione atmosferica;
    • direzione e velocità del vento;
    • coordinate (da satellite);
    • eventi che incidono sulla sicurezza della navigazione (guasto all'attrezzatura, comparsa di nuvole scure, ecc.).
  7. Inserisci le voci del registro:
    • tutti i cambiamenti nelle condizioni di navigazione esterne (altre imbarcazioni in linea di vista con rilevamento indicato) e interne (commutazione di serbatoi dell'acqua, bombole del gas, ecc.);
    • sui messaggi su canali e frequenze di emergenza (16 canali su VHF e frequenza 2182 kHz su MF/HF);
    • sulle letture strumentali sospette rilevate durante il monitoraggio periodico del cruscotto dello yacht.
  8. Informa immediatamente il capitano se:
    • lo stato del mare è cambiato;
    • avviso temporale ricevuto;
    • la distanza con un'altra nave è stata ridotta a 2 miglia;
    • la pressione è cambiata di oltre 1 mbar entro 3 ore;
    • il raggio visivo è sceso al di sotto delle 2 miglia;
    • c'è qualcosa di sospetto;
    • il guardiano dubita dell'adeguatezza delle sue azioni.
  9. Monitorare la presenza a bordo di tutti i membri dell'equipaggio (di notte e in condizioni di visibilità limitata). In caso di emergenza, assicurati che tutti indossino i giubbotti di salvataggio in tempo.
  10. Se 2 persone sono di guardia, una di loro fa il giro dello yacht ogni ora. Suoni insoliti possono segnalare un malfunzionamento (incidente). Dovresti anche assicurarti che tutto sia in ordine: i portelli sono chiusi, la stiva è asciutta, il gas è chiuso, l'ordine in cabina e sul ponte, ecc.
  11. Verificare, durante la presa e il capovolgimento dell'orologio, le letture dei sensori sul cruscotto e la presenza di: un radiofaro di emergenza EPIRB, una boa galleggiante di emergenza con lanterna (Danbuoy), salvagenti, estremità per il sollevamento di emergenza di un uomo in mare, un radar beacon transponder (SART), borsa stagna di emergenza.

Gli esperti 2yachts sottolineano che un guardiano è una persona responsabile ed esperta con una certa conoscenza. Nelle sue mani è la sicurezza dello yacht e la vita dell'equipaggio!

Discussione

Per aggiungere un commento, per favore, accedi