Yachting nella nebbia
Denis Korablev
  • 13.09.2021
  • 99

Yachting nella nebbia

Il destino non solo dello yacht, ma dell'equipaggio nel suo insieme, dipende dalle azioni del velista al timone della nave, ma anche dalla vita del yacht a noleggio passeggeri. In condizioni di ridotta portata visiva, la navigazione in mare diventa molto più difficile.

La nebbia si forma a seguito dell'accumulo naturale di umidità nell'aria, nel processo di evaporazione naturale dell'acqua, seguita dalla condensazione a basse temperature. Di solito la nebbia si trova negli strati più bassi dell'atmosfera, direttamente sulla superficie della terra o del corpo idrico. La nebbia nel mare, di conseguenza, si forma nel processo di raffreddamento delle correnti d'aria calda umida umida con acqua fredda. Un tale fenomeno atmosferico può coprire vaste aree dell'area dell'acqua e ha la capacità di persistere anche con venti forti. Gli standard internazionali, i fenomeni atmosferici in cui la visibilità è inferiore a un miglio nautico, sono considerati nebbia se la visibilità è limitata, ma più di un miglio è foschia. Le nebbie marine e radioattive esistenti sono diventate varietà comuni.

Se la nebbia marina si forma direttamente sopra la superficie dell'acqua, la nebbia radiante si forma sulla terraferma. La superficie terrestre si raffredda di notte, a differenza dell'acqua, più velocemente. In condizioni di assoluta calma o vento leggero, l'aria calda e umida sulla superficie terrestre si raffredda fino al punto di rugiada, formando una nebbia radiante densa e umida. Poiché la superficie del mare si trova sotto il livello del suolo, la nebbia radiante scivola gradualmente verso il mare.

L'accordo internazionale universale sulle regole della navigazione in condizioni di visibilità limitata (COLREGs), a causa di nebbia o foschia, contiene le condizioni di base della nautica da diporto in tali situazioni:

  • quando la visibilità è limitata, ogni imbarcazione deve navigare a una velocità di sicurezza applicabile alla situazione e alle condizioni. Se sono disponibili motori meccanici, devono essere pronti per la manovra immediata;
  • l'adempimento della prima regola obbliga ciascuna nave ad adeguare il proprio movimento alle condizioni prevalenti al momento della navigazione;
  • se il radar rileva la presenza di un'altra imbarcazione, è necessario valutare il grado di avvicinamento e stabilire la probabilità di una collisione. Se una tale situazione è reale, è necessario cambiare rotta per la divergenza. Allo stesso tempo, se le circostanze lo consentono, la nave davanti alla traversata dovrebbe essere aggirata sulla destra;
  • nel caso in cui non vi sia pericolo di collisione, ma si sente un segnale di nebbia da un'altra imbarcazione lungo la trave, è necessario prendere precauzioni. In questo caso, dovresti ridurre al minimo la corsa e muoverti con estrema cautela fino a eliminare completamente la possibilità di una collisione.

Gli specialisti 2yachts notano che la navigazione da diporto in una situazione di visibilità limitata richiede maggiore cautela e un lavoro ben coordinato del intero equipaggio.