Ritardo sicuro
Denis Korablev
  • 16.09.2021
  • 102

Ritardo sicuro

La corretta esecuzione delle manovre è la condizione principale sotto la quale puoi proteggere il tuo yacht a noleggio da tutti tipi di collisioni che minacciano l'integrità dello scafo della nave. L'ormeggio, come la manovra più frequente, richiede determinate abilità, con l'uso della capacità di calcolare correttamente il tempo, la velocità e la distanza dal luogo di ormeggio, tenere conto delle dimensioni e del carico di lavoro dell'imbarcazione, confrontando tutti questi dati con l'ambiente circostante situazione.

Non è ragionevole iniziare a frenare direttamente davanti alla cuccetta: la forza d'inerzia con cui si muove lo yacht è paragonabile alla forza dell'impatto sulla cuccetta. Per questo motivo è necessario rallentare in anticipo, cercando di seguire una rotta in cui l'aereo della nave rispetto alla linea di ormeggio variava da 10° a 35°. In questo caso, la prua dello yacht dovrebbe indicare il posto di ormeggio desiderato. Avvicinandosi all'ormeggio, è necessario correggere la direzione in modo che la prua dello yacht vada di lato e l'avvicinamento all'ormeggio continui a poppa.

Se lo yacht ha un motore, deve essere fermato prima di ormeggiare, mentre l'inerzia permetterà di governare la barca, evitando una collisione.

L'ormeggio diretto viene effettuato nel caso di disposizione parallela dello yacht e dell'ormeggio, con uscita alla distanza delle cime di ormeggio. Le estremità di lancio vengono gettate via, i cavi vengono raccolti sulla cuccetta e fissati. La cima di prua viene fissata per prima, arrestando l'avanzata dello yacht. Il secondo è il cavo longitudinale che preme la tavola all'ancoraggio. Il cavo di poppa, che impedisce all'imbarcazione di arretrare, viene alimentato quasi subito, dopo i primi due. Con questo metodo di ormeggio, la nave è saldamente fissata nel luogo di ancoraggio temporaneo.

Ormeggio in corrente

In molti porti dove esistono correnti di marea, ci sono requisiti aggiuntivi per le regole di ormeggio generalmente accettate. In tali porti, nel caso in cui lo yacht scenda al di sotto del livello di ormeggio, le cime di ormeggio vengono passate attraverso appositi occhielli. In questo caso, la cima di ormeggio fornita viene portata sul tamburo del salpa ancora. È anche consuetudine utilizzare un verricello. Con l'aiuto di un ramo o di un argano, il gioco viene rimosso e il fermo della catena viene applicato in modo che la sua posizione sia in linea con il cavo di tensione.

Dopo aver installato il tappo, viene ventilato e, al termine, il cavo viene rimosso dai meccanismi di ormeggio. Azioni simili vengono eseguite con tutte le funi di ormeggio, che vengono fissate alla bitta mediante 5-6 giri attorno ad essa.

Come proteggere lo scafo dai danni?

Per prevenire la possibilità di danni allo scafo dello yacht durante l'ormeggio, è necessario utilizzare parabordi ammortizzanti. I parabordi fuoribordo hanno estremità che si consiglia di tenere nelle mani durante l'ormeggio. Se non lo fai, il fissaggio rigido dei parafanghi porterà alla loro rottura. L'ormeggio deve essere effettuato in modo che la parte di poppa sia ad una distanza minima dall'ormeggio.

Un getto d'acqua da un'elica funzionante può anche far allontanare la poppa dalla cuccetta, quindi, per evitare la possibilità di collisione della prua e degli edifici sulla riva, il getto da l'elica funzionante deve essere monitorata.

Ormeggio su un'altra imbarcazione

L'ormeggio ritardato a un'altra imbarcazione comporta l'esecuzione delle stesse manovre dell'ormeggio all'ormeggio. La differenza è che la prua di uno yacht adatto (rispetto a un'altra imbarcazione) forma un angolo più acuto rispetto a quando è ormeggiata alla cuccetta. Se la nave è di dimensioni inferiori, è consentito un ormeggio quasi parallelo utilizzando un'ancora.

Quando si ormeggiano navi cariche, è necessario tenere conto del pescaggio ottenuto e, se possibile, utilizzare l'elica del motore. Secondo gli esperti 2yachts, l'utilizzo di due eliche aumenta notevolmente la manovrabilità dello yacht, garantendo un ormeggio sicuro in tutte le condizioni atmosferiche .