Punti salienti del servizio di idraulica marina
Denis Korablev
  • 03.11.2021
  • 15
  • 0

Punti salienti del servizio di idraulica marina

L'impianto idraulico di una barca a vela è paragonato a un cavallo di battaglia, poiché a bordo fa tante cose utili e non richiede molta attenzione. Il verricello idraulico abbinato all'elica idraulica funziona dal tramonto all'alba e non si surriscalda. Con un buon beccheggio, gli stabilizzatori idraulici vengono in soccorso. Come notano gli specialisti 2yachts, nulla può funzionare per sempre, ma con una manutenzione tempestiva, la vita dell'impianto idraulico della nave aumenterà in modo significativo.

Dalla storia...

Già nel sesto millennio a.C. si usavano dispositivi che venivano riempiti di liquido sotto pressione. L'inizio fu posto dai mulini ad acqua, in cui le ruote erano azionate dall'acqua sotto l'influenza della gravità. Molti dispositivi utili sono emersi da questa idea ingegneristica, che è stata ampliata con cinghie e tubi nel tempo.

Verso la metà del XIX secolo in Inghilterra, William Armstrong si rese conto che l'idraulica poteva essere utilizzata nelle gru per sollevare carichi pressurizzando il sistema con acqua da una vicina torre dell'acqua. Questa invenzione è stata utilizzata in modo abbastanza efficace nel porto di Newcastle upon Tyne.

In seguito inventò un idroaccumulatore, costituito da un serbatoio d'acqua con uno stantuffo (piuttosto pesante) in cima, il cui principio di funzionamento somigliava all'azione di una siringa medica. Abbassandosi, lo stantuffo, con il suo peso, forniva la pressione richiesta nella tubazione.


Come funziona l'impianto idraulico?

Oggi, sugli yacht, la pressione viene fornita con l'ausilio di pompe, le attrezzature di alta precisione sono realizzate con materiali moderni, ma il principio fondamentale rimane lo stesso. Il sistema (idraulico) trasferisce il fluido al motore idraulico attraverso tubi che, sfruttando l'energia ricevuta, fa funzionare il meccanismo. In tali sistemi, l'olio viene spesso utilizzato come fluido di lavoro.

L'idraulica marina è un sistema chiuso costituito da un serbatoio dell'olio, pistoni, spinta, tubazioni, ecc. Con l'aiuto di una pompa, la pressione viene accumulata da un'estremità, distribuendola in tutto il sistema (e le sue dimensioni non contano). All'estremità opposta del gasdotto, i meccanismi sono collegati, rispondendo attivamente ai cambiamenti negli indicatori di pressione e, per questo, svolgono determinati lavori. Ad esempio, considera l'azione del cilindro idraulico del dispositivo di governo: la pressione è cambiata: il cilindro idraulico è costretto a muoversi e girare il timone.

La trasmissione idraulica è più utilizzata sulle grandi navi e sulle piccole imbarcazioni è utilizzata nel funzionamento della timoneria e delle piastre di poppa.


Che cos'è un servizio tempestivo?

Alcuni yacht hanno un sistema integrato in cui è installata una sola pompa idraulica in sala macchine, scale di alimentazione, stabilizzatori, gruette, propulsori. Tali sistemi sono molto più facili da mantenere, sono realizzati per ordine speciale; vantaggio principale: la trazione elettrica non dipende dal motore principale, ma funziona in modo autonomo.

Accade più spesso che un meccanismo separato abbia una propria pompa, e anche quando una pompa alimenta meccanismi adiacenti, occasionalmente lavorando insieme (ad esempio, verricello e propulsore).

Regola n. 1: controlla il livello dell'olio.

Puoi osservare la variazione del livello dell'olio attraverso il vetro spia; molto comodo, non è necessario srotolare o misurare nulla con un righello. Se il sistema è installato correttamente, le perdite di olio sono estremamente rare. Se il livello scende, aggiungi olio, scopri immediatamente ed elimina il problema. È necessario aggiungere olio attraverso un imbuto pulito, è bene farlo passare attraverso un filtro di carta.

Regola n. 2: prelevare campioni e inviarli al laboratorio.

Prestare attenzione alla purezza dell'olio, le condizioni della sua conservazione dovrebbero essere praticamente sterili, ovvero aprire l'apparecchiatura solo se necessario.

Una volta all'anno, e con un intenso lavoro, una volta ogni sei mesi, i campioni dovrebbero essere prelevati dai sistemi e inviati per le analisi di laboratorio. Il colore dell'olio non dovrebbe cambiare durante l'intero periodo di funzionamento, se solo si scurisce un po'. L'olio denso e scuro indica il surriscaldamento, ad esempio, quando la barca è in movimento, gli stabilizzatori funzionano costantemente e talvolta anche durante l'ancoraggio.

Se le impurità entrano nell'olio, diventa nero, ad esempio se è entrata polvere di metallo (con notevole usura delle pompe). Se si nota acqua o sporco nel campione, c'è un problema da qualche parte. I dettagli saranno indicati nella relazione del laboratorio.

Regola numero 3: cambiare filtri e olio dopo aver consultato i maestri.

Il cambio dell'olio deve essere effettuato secondo le raccomandazioni del produttore, il più delle volte ogni tre anni e per gli stabilizzatori dopo 4.000 ore di funzionamento. Anche le guarnizioni dell'albero delle pompe vengono cambiate ogni 3 anni. La necessità di sostituire i filtri è determinata dalle letture delle pressioni di esercizio.

Regola n. 4: non dimenticare il tuo sistema di raffreddamento.

A volte i meccanismi idraulici funzionano quasi ininterrottamente e l'olio diventa piuttosto caldo. È necessario ridurre la temperatura di riscaldamento, il che significa guidarla attraverso il sistema di raffreddamento. Se l'olio surriscaldato brucia la vernice del serbatoio dell'olio, questo è un sintomo al 100% che c'è un problema con il sistema di raffreddamento. Per prevenire una situazione del genere quando gli stabilizzatori sono in funzione, si consiglia di monitorare regolarmente la temperatura dell'olio.

Per garantire il corretto funzionamento dell'idraulica marina, non dimenticare che anche il sistema di raffreddamento del fuoribordo richiede manutenzione. Secondo il programma, sostituire le giranti nelle pompe di circolazione, controllare mensilmente come "sentono" lo scambiatore di calore e la protezione dell'anodo, monitorare le griglie Kingston per intasamento.

E se a bordo ci fosse solo una timoneria idraulica?

Rallegrati, poiché raramente causa problemi, se non fai cadere nulla di pesante sul cilindro idraulico. I velisti molto spesso non guardano nel vano del timone, solo occasionalmente, se improvvisamente un volante stretto gira o qualche altro fastidio. Ciò è solitamente dovuto a un basso livello del fluido di lavoro o all'ingresso di aria nel sistema; l'aggiunta di olio può eliminare questo problema.

Il vantaggio principale di una tale timoneria è l'alta efficienza e la capacità di ottenere coppie elevate, inoltre, è durevole e consente di cambiare la velocità dello yacht in modo silenzioso e rapido.

Tipicamente vengono utilizzati sistemi a due linee (il volantino è collegato alla pompa) ea tre linee, pressurizzate; entrambi sono affidabili e di facile manutenzione. Il tipo di sistema influenza il metodo di riempimento: se la pompa è collegata direttamente, il liquido deve essere riempito nel punto più alto del sistema e, se è sotto pressione, puoi semplicemente aggiungerlo al serbatoio di alimentazione.

Caratteristiche del sistema a due linee

Quando si gira il volante in senso orario, il fluido viene diretto dall'unità di sterzo all'impianto idraulico dove spinge il pistone attaccato all'asta esterna. Mentre il pistone si muove, l'asta si ritrae o si allunga e lo yacht gira.

Nel sistema, il movimento dell'olio avviene sotto l'influenza delle forze gravitazionali. Grazie al bypass tra i 2 volantini, il fluido scorre verso il basso e l'aria sale ed esce attraverso la valvola dell'aria nella parte superiore del sistema. Spesso è sufficiente rimuovere il tappo e aggiungere olio, di cui hai bisogno un po '.

Se una quantità significativa di aria entra nel sistema, così come una forte diminuzione del livello del fluido di lavoro, sarà necessario riempire il sistema. Una persona fa girare il volante alla massima velocità in una direzione, espellendo l'olio attraverso lo scarico, mentre l'altra raccoglie tutto ciò che è fuoriuscito. Quindi ripeti la procedura, ma nella direzione opposta. In realtà, il manuale dovrebbe contenere istruzioni dettagliate per lo sterzo.

Caratteristiche del sistema a tre linee

Utilizzati su barche di grandi dimensioni, hanno uno speciale serbatoio di pressione e una valvola di sicurezza. Da un punto di vista tecnico, il sistema è più complesso, ma è abbastanza semplice testarlo. Se è necessario aumentare il livello, è necessario aggiungere semplicemente olio al serbatoio, dopo aver rilasciato la pressione in anticipo; quindi pompare il compensatore con una semplice pompa ad aria.

Dopo aver riempito il sistema, è necessario girare ripetutamente il volante in direzioni opposte per eliminare l'aria. Per trovare perdite, è necessario creare pressione appoggiando il volante al termine del movimento della pala del timone. Allo stesso tempo, un'altra persona dovrebbe pulire tutti i meccanismi e i giunti con la carta per assicurarsi che siano sigillati. Muovi il volante e ripeti le stesse azioni.

Se viene rilevata una connessione con un serraggio interrotto, ma non può essere serrato, sarà necessario modificare l'intera sezione. Sullo stesso yacht, è possibile risolvere solo piccoli problemi del sistema idraulico: montare o smontare i singoli collegamenti, sostituire i paraolio o le guarnizioni (se sono disponibili pezzi di ricambio). È molto peggio se la guarnizione del cilindro idraulico ha perso; la sua sostituzione viene effettuata solo in un'officina pulita con smontaggio.

Se hai intenzione di aggiornare il sistema idraulico, devi prima eseguire test di prova per identificare con precisione i malfunzionamenti. Gli esperti raccomandano di riparare l'intero sistema idraulico in una volta e non in parti. Alcuni proprietari inviano meccanismi idraulici sparsi per il restauro, senza prestare attenzione agli accessori, nonché alle condutture, il che non è molto corretto, soprattutto se si tratta di yacht a noleggio dove tutto dovrebbe funzionare senza problemi. Infatti, la fonte di contaminazione del fluido idraulico possono essere meccanismi idraulici funzionanti e non quelli fuori servizio. Se non si passano attraverso tutti gli elementi del sistema idraulico e non lo si lava, è improbabile che funzioni a lungo dopo aver assemblato i meccanismi riparati.

Discussione

Per aggiungere un commento, per favore, accedi