Cosa c'è di sbagliato nella navigazione digitale

Cosa c'è di sbagliato nella navigazione digitale

Per chi almeno una volta è andato per mare a vela, la sensazione di libertà e spazio sconfinato moltiplicata per una delizia unica rimarrà per sempre nella memoria.

Una classica escursione in spiaggia standard non può essere paragonata a una crociera in barca a vela. Una vita confortevole combinata con il diritto di determinare autonomamente il percorso: questo è ciò che offre un viaggio in mare. Emozioni e impressioni dalla visita di città costiere, baie accoglienti e porti turistici con ristoranti, immersioni subacquee (snorkeling) in qualsiasi luogo tu voglia: una crociera in barca a vela offre al viaggiatore completa libertà e pace nel palmo della sua mano. L'abbronzatura più bella è un'abbronzatura da crociera. L'acqua intorno a te riflette i raggi del sole da diverse angolazioni, assicurando che l'abbronzatura sia distribuita uniformemente su tutto il corpo. Se il pescaggio dello yacht lo consente, puoi addentrarti in qualche baia difficile da raggiungere, e almeno per un po' provare a tornare all'infanzia, sentendoti uno scopritore di terre sconosciute. Credimi, il sentimento di ammirazione e di ansiosa ma piacevole aspettativa di miracoli rimarrà nei tuoi ricordi per molti anni.

Non c'è alcun vincolo a un punto sulla mappa in cui devi tornare per mangiare e dormire: lo yachting ti dà libertà di movimento. Il comfort e la sicurezza su uno yacht possono essere paragonati a un hotel d'élite a cinque stelle, e il livello di comfort nelle cabine su uno yacht è paragonabile a un appartamento, e tutto questo può essere ottenuto a un prezzo ragionevole se prendi yacht in affitto.

Lo yacht a vela, oggi, è il mezzo di trasporto marittimo più sicuro, la rotta della crociera è accuratamente elaborata e studiata. La sicurezza della navigazione è costantemente monitorata da esperti membri dell'equipaggio e dai più moderni dispositivi elettronici. Gli strumenti di navigazione elettronici rientrano in questa categoria. Molti diportisti, per facilitare il loro viaggio, dotano la propria imbarcazione di apparecchiature di navigazione aggiuntive.

In genere, questo elenco include:

  • AIS. Questo dispositivo ti permette di calcolare la posizione di altre imbarcazioni e, se necessario, di trasmettere le tue coordinate;
  • Stazione radio VHF. Utilizzata per comunicare con i servizi di terra nei porti e nelle marine;
  • Pannello informativo sullo stato del sistema elettronico;
  • Facsimile. Questo dispositivo fornisce dati meteorologici accurati: cicloni, anticicloni, velocità e direzione del vento.

Le moderne attrezzature di navigazione ti consentono di navigare in modo sicuro e confortevole su uno yacht. Il rapido sviluppo della tecnologia consente allo skipper, anche fuori dallo yacht, tramite tablet, iPhone o smartphone, di ricevere tutte le informazioni di navigazione e meteo, permette di lavorare con le mappe e tracciare la rotta imminente. Puoi "scaricare" diverse versioni di mappe per molte aree, ci sono versioni professionali e leggere. La versione più leggera consente di lavorare con un quadrante specifico della mappa. Il fatto che i dispositivi mobili abbiano conquistato non solo il mercato dei personal computer e di Internet è già diventato un dato di fatto, così come il fatto che siano entrati a far parte della vita nautica.

La prima conoscenza dell'elettronica della radio per yacht è avvenuta tra i velisti nazionali negli anni '70, quando gli yacht da crociera dalla Polonia iniziarono ad arrivare nell'Unione. Dotati delle più moderne (per quei tempi!) apparecchiature, questi log analogici, ecoscandagli, misuratori di velocità e direzione del vento, seppur poco precisi e non sempre affidabili, questi dispositivi sembravano ai nostri velisti il limite del attrezzatura tecnica. Ogni dispositivo ha funzionato in modo autonomo, dando informazioni sulla sua appartenenza funzionale. Il velista ha raccolto e analizzato i dati. Ma il rapido progresso tecnologico ha rapidamente reso i dispositivi di navigazione analogici una rarità, è giunto il momento per i nuovi sistemi di navigazione.

Un sistema di navigazione è generalmente chiamato un insieme di dispositivi che eseguono una (o più) attività di supporto delle informazioni. Cioè, a differenza della versione analogica, il sistema produce un risultato generale, avendo precedentemente elaborato i dati da tutti i dispositivi inclusi nel sistema. La necessità di registrare le letture da tutti i dispositivi, con il successivo calcolo dei dati, è scomparsa da sola. Questo facilitava enormemente la navigazione, perché se, ad esempio, doveva navigare la nave in condizioni di visibilità limitata, tutta l'attenzione era rivolta al radar, non c'era tempo per osservare le letture dell'ecoscandaglio. E, nel caso di camminare in acque poco profonde, l'ecoscandaglio è diventato il centro dell'attenzione e il radar si è ritirato in un ruolo secondario. Il sistema di strumentazione di navigazione non solo ha ridotto il numero di diversi sensori sul pannello di controllo, il sistema ha eliminato la possibilità di perdere informazioni importanti che potrebbero influenzare la corretta decisione dello skipper. Per la sicurezza dello yacht e, di conseguenza, di tutti a bordo, questo è molto importante. Si è reso necessario creare un sistema di dispositivi di navigazione che consentisse al navigatore di ricevere le informazioni di cui aveva bisogno ovunque sullo yacht, con una quantità minima di fonti di informazione. Il problema è stato efficacemente risolto dalla nota azienda Autohelm, che ha creato Sea Talk.

Questo è un tipo di concetto per costruire sistemi di navigazione di tutte le dimensioni e configurazioni. L'indubbio vantaggio di Sea Talk è la presenza di collegamenti funzionali tra i dispositivi, un dispositivo di scambio di informazioni con un unico linguaggio di scambio. I dispositivi di misura collegati a Sea Talk (log, ecoscandagli, ricevitori GPS, ecc.), che includono dispositivi input-output, possono non solo funzionare autonomamente, svolgendo le loro funzioni dirette, ma anche scambiare informazioni con altri dispositivi collegati al sistema. Ciò è facilitato da un linguaggio comune di comunicazione tra i dispositivi che operano sotto un unico protocollo di comunicazione. Così, il radar, ad esempio, può benissimo combinare le funzioni di un ripetitore, mostrando sul suo display i dati che riceve da qualsiasi dispositivo di misurazione collegato al Sea Talk.

In tali situazioni, il diportista può, ad esempio, guardando lo schermo radar, se lo desidera, può vedere immediatamente le letture dell'ecoscandaglio, controllare la velocità e la direzione dell'imbarcazione, le sue coordinate. I ripetitori in Sea Talk possono combinare l'immagine radar con la grafica del ricevitore GPS. La mancanza di un processore centrale in Sea Talk consente di combinare tutti i dispositivi in un unico sistema, indipendentemente dal loro numero. Inoltre, il sistema può aumentare la potenza collegandovi nuovi dispositivi, utilizzando un collegamento a margherita.

Il sistema Sea Talk è diventato così popolare che Autohelm ha iniziato a produrre dispositivi di navigazione che, nonostante la loro compattezza, sorprendono per la loro versatilità, l'eccellente visibilità dei dati visualizzati, la facilità d'uso e un alto grado di protezione contro influenze esterne. La domanda di tali dispositivi era molto alta e Autohelm ha prodotto diverse serie di tali dispositivi. La prima è stata la serie ST30.

La serie ST30 ha una caratteristica interessante per i diportisti: include dispositivi relativamente economici e compatti con capacità sufficientemente elevate per piccole imbarcazioni. I dispositivi sono dotati di display a contrasto, chiaramente visibili, giorno e notte, controllo comodo, design funzionale. Tutti gli strumenti della serie sono conformi allo standard SeaTalk e sono pienamente compatibili con autopilota e strumenti di navigazione di altre serie, nonché con apparecchiature che utilizzano il protocollo NMEA.

I dispositivi più popolari sono:

ST30 Velocità / Log (lag)

Corrisponde pienamente al suo nome: viene utilizzato per misurare la velocità e la distanza percorsa. Le misurazioni sono caratterizzate da un'elevata precisione e stabilità dei risultati anche a basse velocità. La facilità d'uso differisce dal fatto che i pulsanti sul dispositivo svolgono solo una funzione e ciascuno è progettato per un'azione separata. L'alloggiamento completamente impermeabile, l'ampio intervallo di temperature di esercizio e l'elevata affidabilità ne consentono l'utilizzo anche su yacht e barche aperte nelle condizioni più difficili.

Il dispositivo ha diverse funzioni: può misurare la velocità attuale (istantanea) dell'imbarcazione, la velocità media e massima per un periodo di tempo compreso tra 0,4 e 45 nodi. La distanza totale percorsa è misurata fino a 9999 miglia nautiche e la distanza percorsa durante il viaggio è fino a 999 miglia nautiche. Tali dati tecnici consentono di utilizzare il dispositivo su yacht per qualsiasi scopo.

Profondità ST30

L'ecoscandaglio misura e visualizza valori di profondità da 0,8 a 120 metri, con un'impostazione di riferimento da 0 a 4 m. Ciò consente misurazioni sia dalla superficie dell'acqua che dalla chiglia dell'imbarcazione. Durante la navigazione, il blocco di memoria memorizza i valori minimi dopo aver acceso il dispositivo. Il dispositivo ha i valori di impostazione "Stranded" (da 1 a 10 metri) e "Depth (da 3 a 120 metri). Se i valori preimpostati vengono superati, l'ecoscandaglio emette un allarme" Arenato "o" Profondità ".

ST30 Vento (indicatore di direzione e velocità del vento)

Lo strumento è dotato di un display LCD analogico e digitale che mostra la direzione del vento e la velocità in nodi o metri al secondo, nonché un esclusivo grafico a barre timone-vento per i diportisti che necessitano di un controllo preciso durante la regata. Una cosa insostituibile in situazioni estreme. Una caratteristica speciale del dispositivo è il sensore del vento Rotavecta, che effettua tutte le misurazioni con un solo metro. Il dispositivo misura la direzione del vento apparente nell'intervallo 0-180 gradi per ogni lato e la velocità nell'intervallo 1-50 nodi (0,5-25 m / s).

Bussola ST30

La bussola ST30 è progettata per misurare la direzione della bussola. Installato in un luogo comodo, lontano da oggetti metallici di grandi dimensioni, un piccolo sensore magnetico, anche a onde, è in grado di visualizzare in modo costante e preciso il valore della rotta dello yacht. Una pressione del pulsante dà l'opportunità di fissare il valore momentaneo della direzione del movimento dello yacht. Inoltre, il dispositivo memorizza i dati e il display visualizzerà la deviazione dalla rotta fissa. Inoltre, in caso di deviazione, apparirà una rappresentazione grafica della direzione del timone, necessaria per tornare alla rotta precedente.

ST30 Bidata-R

Il dispositivo, che nelle sue caratteristiche è simile all'ST30 Bidata, è diventato un sostituto più modernizzato dei dispositivi di navigazione precedentemente diffusi. Il corpo cilindrico corrisponde al diametro del foro di montaggio degli indicatori analogici precedentemente utilizzati, facilitando l'installazione. L'ST30 Bidata-R può essere utilizzato come ripetitore per visualizzare le letture di più strumenti.

Ripetitori analogici

Per chi è abituato agli strumenti a puntatore, Autohelm produce ripetitori analogici per log, ecoscandaglio e misuratore di direzione e velocità del vento. Le loro grandi scale rotonde illuminate di notte danno una rappresentazione più visiva dei cambiamenti nei valori misurati rispetto ai display degli strumenti digitali. I ripetitori analogici sono particolarmente ampiamente utilizzati sugli yacht da regata da crociera, rendendo molto più facile per lo yacht governare e quindi raggiungere velocità massime.

Serie ST50 Plus

Strumenti dello stesso produttore (Autohelm) - gli strumenti più comuni per tutte le navi di qualsiasi classe e tonnellaggio. La gamma di vari prodotti di questa serie per la navigazione marittima è così ampia che qualsiasi, la più incredibile immaginazione dell'armatore può essere incarnata in un sistema di navigazione.

La serie ST50 Plus ha diverse caratteristiche distintive:

  • Primo: facilità di connessione. I dispositivi sono installati secondo il principio PLUG - IN - AND - GO (plug and play), quindi non sono necessarie impostazioni speciali. Il rigido vincolo ad un unico protocollo di scambio, già citato, rende facile e veloce il montaggio dei dispositivi, abbinandoli ad altri elementi del sistema.
  • In secondo luogo: tutti i dispositivi della serie ST50 Plus hanno un alloggiamento in plastica ABS estrusa. Questo rende la custodia estremamente resistente. La parete posteriore del dispositivo, riempita di vetro, garantisce l'impermeabilità del prodotto e consente l'utilizzo del dispositivo su yacht e barche aperte nelle peggiori condizioni atmosferiche.
  • Terzo - i dispositivi della serie si distinguono per la loro semplicità di funzionamento e un'interfaccia estremamente chiara. I display retroilluminati a tre livelli consentono di distinguere chiaramente le misurazioni visualizzate a colpo d'occhio, giorno e notte.

Ciò che stupisce i dispositivi della serie ST50 Plus è la loro funzionalità. Per il loro scopo, i dispositivi di navigazione della serie ST50 Plus svolgono le stesse funzioni dei precedenti della serie ST30. Ma c'è una differenza significativa. L'utilizzo di tecnologie innovative ha aumentato molte volte le funzionalità dei dispositivi della serie ST50 Plus rispetto alla serie precedente, creando, oltre ai soliti ecoscandagli, log, bussole elettroniche e indicatori della direzione e velocità del vento, dispositivi completamente nuovi e unici che combinano incredibili possibilità.

ST50 Plus Tridata

Il dispositivo ultramoderno e potente incarna la tendenza a ridurre il numero di apparecchiature, combinando ripetitori e dispositivi combinati. Tridata può fornire al diportista informazioni complete su profondità e velocità, può indicare la distanza percorsa, dare informazioni sulla temperatura e sull'ora dell'acqua. Inoltre lo strumento può essere utilizzato per impostare i segnali di avviso acustico e visivo “MEL” e “DEPTH” che verranno attivati quando l'imbarcazione raggiunge le profondità precedentemente impostate. E tutto questo è fatto da un dispositivo!

ST50 Plus Multi

Collegando il ripetitore multifunzione ST50 Plus Multi al sistema, il navigatore può richiamare immediatamente su un'unica schermata i dati di tutti i dispositivi collegati al sistema. Velocità, profondità, direzione, distanza percorsa, direzione e velocità del vento - tutto in un unico dispositivo e su uno schermo. E non sono tutte le "sorprese" dell'ST50 Plus Multi. Il processore del dispositivo consente l'elaborazione complessa (si potrebbe dire intelligente) delle informazioni ricevute da altri dispositivi Sea Talk.

Uno yacht moderno offre una navigazione sicura in tutta l'area dell'acqua, grazie al funzionamento costante di vari dispositivi di navigazione, creati utilizzando le ultime innovazioni. L'attrezzatura di navigazione è un elemento indispensabile dell'attrezzatura di qualsiasi yacht per garantire una navigazione sicura. I produttori moderni hanno sviluppato vari dispositivi sia per piccole imbarcazioni da diporto, barche e yacht, sia per grandi navi. Apparecchiature di navigazione delle migliori aziende mondiali e nazionali: JRC, Alphatron Marine, Raymarine, Icom, Furuno, Samyung, Navcom, Garmin, Lowrance, Simrad, Cobham, Humminbird, Raytheon, KVH, Radioma, MT-Group, hanno certificati RMRS e PPR , che attesta la conformità dei dispositivi di navigazione ai requisiti di sicurezza stabiliti dalla legislazione della Federazione Russa.

ECDIS, SOENKI, EX

ECDIS è un sistema informativo di navigazione cartografico, lo sviluppo di un sistema cartografico di navigazione utilizzato su tutti i tipi di navi marittime. Con il Electronic Chart System (ECS) installato e operativo, ora è più facile per l'equipaggio responsabile della navigazione determinare la posizione. Anche il raggiungimento delle indicazioni è diventato molto più facile. ECDIS sono disponibili in diverse versioni.

Esistono due diversi tipi di ECDIS ed entrambi sono utilizzati in settori diversi nonostante la stessa tecnologia.

  • Vector ECDIS: La variazione vettoriale del sistema di mappatura elettronica è più comunemente utilizzata dalle navi militari del governo. Vector ECDIS aderisce agli standard stabiliti dall'Organizzazione idrografica internazionale. Il sistema è così avanzato nella tecnologia che può essere preprogrammato per rilevare una minaccia alla posizione di una nave se altre navi sono in acque in una posizione simile. Per la Marina, questa funzione del sistema è molto rilevante.

Secondo gli esperti 2yachts, per la nautica da diporto, l'opzione più accettabile sarebbe quella di utilizzare un'applicazione basata su mappe vettoriali di S-Mar. comunemente usate nei chartplotter. L'applicazione Plan2Nav consente di costruire e salvare le rotte degli yacht, mentre sulla superficie della mappa può essere proiettata una bussola che mostrerà la velocità e la rotta sul terreno, la latitudine e la longitudine. Le capacità di Plan2Nav ti consentono di scoprire le previsioni del tempo per la posizione desiderata, la velocità e la direzione del vento e persino l'altezza delle onde.

  • Raster ECDIS: Questo è un tipo più tradizionale di ECDIS. Le carte di navigazione, contrassegnate su carta, vengono scansionate e convertite nel formato di un sistema cartografico elettronico. Allo scopo di visualizzare le carte di navigazione in questo particolare sistema cartografico elettronico, viene utilizzata la tecnologia Raster Chart Display System (RMS) in assenza di carte di navigazione elettroniche.

La mappa raster è una riproduzione esatta della mappa cartacea ed è visualizzata sullo schermo senza modifiche, ma la mappa vettoriale produce il risultato della compressione in forma elettronica dei dati ottenuti da varie fonti.

In ogni caso, anche se non sei il proprietario di un enorme superyacht, un'ampia varietà di applicazioni mobili e interi sistemi di navigazione sono a tua disposizione per rendere ogni viaggio comodo e sicuro.

Discussione

Per aggiungere un commento, per favore, accedi